veduta porto di genova
 
spazio  
     
CASI DI ESENZIONE DALL'ICI 2008 IN BASE AL D. L. 93/2008  
   

Con Decreto Legge n. 93 del 27.5.2008 è stato stabilito che, a decorrere dall'anno 2008, è esclusa dall'imposta comunale sugli immobili l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo.
Sono esclusi dall'esenzione gli immobili di categoria catastale A1, A8 e A9 per i quali continua ad applicarsi l'aliquota ridotta e la detrazione prevista per l'abitazione principale.
Per abitazione principale si intende l'unità immobiliare in cui il soggetto passivo ha stabilito la propria residenza anagrafica, nonché quella ad essa assimilata dal Comune con Regolamento vigente alla data di entrata in vigore del decreto sopra citato.

Il Comune di Genova ha assimilato all'abitazione principale:

  • una sola unità immobiliare per soggetto passivo concessa in comodato gratuito a parenti di 1° grado (padre/madre e figlio e viceversa), a condizione che i soggetti interessati non siano minori.
    L' esenzione decorre dalla data di consegna o trasmissione delle dichiarazioni sostitutive di atto notorio all'Ufficio ICI del Comune ed è in ogni caso rapportata al periodo di residenza del comodatario.
    A tal fine il mese si computa per intero se le condizioni per usufruire dell'esclusione si sono protratte per almeno 15 giorni;


  • l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata;


  • le pertinenze dell'abitazione principale, come definite dal Regolamento in materia di ICI: una cantina nello stesso stabile (C2) e un posto macchina o box (C6) ubicato entro 400 m dall'abitazione principale.

Si specifica che in base alla Legge è considerata abitazione principale:

  • l'unità immobiliare direttamente adibita ad abitazione principale dal socio della cooperativa edilizia a proprietà indivisa, nonché agli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari;


  • l'unità immobiliare posseduta dal soggetto passivo che, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, non risulta assegnatario della casa coniugale, a condizione che lo stesso non sia titolare de diritto di proprietà o di altro diritto reale su un immobile destinato ad abitazione principale nello stesso Comune.


  • (l'unità immobiliare posseduta, a titolo di proprietà o di usufrutto, da cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato, a condizione che non risulti locata;) paragrafo soppresso in conformitą a interpretazione ministeriale fornita con Risoluzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze n.12/2008
 
   
per maggiori informazioni cliccare qui  
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
Sito istituzionale Comune di Genova